You are currently viewing Di cosa sono fatti i sex toys? Conoscere e distinguere i materiali più sicuri

Di cosa sono fatti i sex toys? Conoscere e distinguere i materiali più sicuri

Il mercato dei sex toys e dei giochi di piacere è in continua espansione, ma la regolamentazione in materia è rimasta molto indietro. Purtroppo non tutti i sex toys sul mercato sono sicuri: alcuni materiali, come il Jelly o il PVC, oltre ad essere porosi, possono contenere ftalati, sostanze che in grandi concentrazioni possono essere cancerogene e pericolose per la nostra salute. Per scegliere sex toy sicuri ed evitare spiacevoli sorprese o irritazioni, è importante conoscere i vari tipi di materiali utilizzati, saper riconoscere quelli porosi da quelli non porosi, ma soprattutto evitare i mix di plastiche e gomme non meglio identificate, che spesso nascondono additivi potenzialmente irritanti e non particolarmente graditi alle nostre mucose. 

Tra i materiali più sicuri e usati per la fabbricazione di sex toys troviamo il silicone, modellabile in tante forme, colori e consistenze, ma anche la plastica rigida ABS (la stessa usata per i mattoncini Lego), e persino l’acciaio inossidabile, la ceramica e il vetro, se lavorati con maestria, possono diventare stuzzicanti oggetti di piacere. 

Proteggiamo la nostra salute per proteggere il nostro piacere.

Morbidi, rigidi, flessibili, effetto pelle vera: i sex toys e i materiali con cui sono realizzati sono in continua evoluzione, per ricreare sensazioni nuove e stravaganti o replicare la consistenza della pelle umana. Non tutti i materiali oggi sul mercato sono però sicuri per il corpo.

I materiali di cui sono fatti i sex toys si suddividono in porosi e non porosi. Questi ultimi sono più sicuri, poiché non trattengono batteri e impurità (e quindi non le rilasciano a contatto con le mucose genitali). Tra questi troviamo il silicone, l’acciaio inossidabile, il vetro, la ceramica e la plastica dura ABS (sì, proprio quella usata per i Lego!). Questi materiali possono inoltre essere sterilizzati e puliti a fondo.

Tra i materiali porosi invece troviamo il famigerato Jelly (trasparente e gelatinoso), PVC, TPE, gomma, vinile, CyberSkin e altri mix non meglio specificati di gomme e plastiche morbide. Alcuni di questi materiali, come il Jelly, possono essere persino tossici o irritanti per le nostre mucose, a causa di olii e additivi utilizzati per mantenere morbida la plastica. 

I mix di plastiche e gomma possono inoltre contenere particolari sostanze ammorbidenti, gli Ftalati, che oltre ad essere cancerogeni, interferiscono con il nostro sistema endocrino, con pesanti ripercussioni sulla fertilità e, nel caso di persone incinte, sullo sviluppo dei nascituri. Non a caso, con una direttiva del 2009, il Consiglio Europeo ha vietato la presenza di Ftalati in concentrazioni superiori allo 0,1% nelle plastiche dei giocattoli per l’infanzia e nei biberon. 

Purtroppo al momento non c’è alcuna normativa sulla qualità dei materiali dei sex toys, né una regolamentazione sul limite massimo di Ftalati che essi possono contenere. E’ quindi importante scegliere materiali non porosi e sicuri, come il silicone e la plastica ABS, prestando attenzione alla presenza della marcatura CE e affidandosi il più possibile a marchi e rivenditori qualificati.

Il silicone è il materiale più sicuro e utilizzato per la fabbricazione di sex toys: non è poroso quindi non si macchia e non ha odore, inoltre può essere modellato in qualsiasi forma e colore. Anche la sua consistenza varia a seconda del processo utilizzato; la rigidità del silicone si misura con la scala Shore A, che va da 00 a 100: più il numero è basso, più il silicone sarà morbido ed elastico.

I sex toys in Jelly e altri materiali porosi sono però molto diffusi, grazie al loro costo decisamente basso. Un’alternativa, per chi ne possiede già, è quella di coprirli con un condom, per non farli entrare in contatto con le mucose, ma gli stessi olii e additivi usati per ammorbidire i materiali plastici possono corrodere e danneggiare i preservativi in lattice, vanificando l’efficacia della protezione.

Per proteggere la vostra salute e il vostro piacere, prestate attenzione alle specifiche tecniche e alla provenienza di ogni prodotto, evitando sex toys con diciture poco chiare o ambigue come “silicone mix” o resine non meglio specificate. A parte rarissime eccezioni, i sex toys molto morbidi e trasparenti non sono fatti in silicone, così come i prodotti che nonostante il primo lavaggio mantengono un forte odore di plastica. 

Fonti: 

Direttiva Europea 2001/95/CE sulla sicurezza generale dei prodotti

Direttiva Europea 2009/48/CE sulla sicurezza dei giocattoli

badvibes.org – What’s in your sex toy

Dangerous Lilly – Toxic Toys

Dataroom – Speciale Sex Toys

Lascia un commento