You are currently viewing Conosci la Disability Pride Flag?

Conosci la Disability Pride Flag?

Generalmente il simbolo che si associa alla disabilità è la sedia a rotelle, precisamente la figura stilizzata della persona su una sedia a rotelle. 

Questo simbolo, anche se facilmente riconoscibile, è problematico perché cattura solo una dimensione molto limitata delle persone con disabilità. 

Spesso riconduce ad una visione strettamente medicalizzata, abilista che caratterizza le persone con disabilità solo in funzione di essa e sottintende un’inferiorità rispetto alle persone abili. La persona raffigurata spesso viene vista poi come un uomo, dando così una connotazione ancor più ristretta a ciò che è “accettabile” considerare come persona con disabilità. 

Non è difficile immaginare che questo abbia anche contribuito a rafforzare l’idea della disabilità come qualcosa di visibile, rumoroso e disturbante, portando sostegno all’idea che se non si vede non è disabilità, oscurando tutte le persone con condizioni non visibili. 

Volendosi quindi staccare da questa rappresentazione per creare una bandiera simbolo della lotta delle persone con disabilità sono state avanzate molte proposte nel corso degli ultimi 40 anni.

Quella più comunemente accettata e condivisa a livello internazionale è stata creata nel 2019 da Ann Magill. Da allora la bandiera è stata riconosciuta e registrata sotto International Public Domain. 

Immagine

IL SIGNIFICATO DELLA BANDIERA E DELLE SCELTE ESTETICHE 

-LO SFONDO NERO 

*È il colore del lutto per tutte le persone con disabilità che sono state maltrattate e/o uccise a causa della loro disabilità. 

*È il colore dei pirati “Jolly Roger” simbolo della determinazione a riappropriarsi della propria esistenza contro le autorità che usano il loro potere nel tentativo di tenerci emarginatз. 

*È un riferimento al triangolo nero nazista, usato per identificare coloro che i nazisti consideravano “antisociali” e che è stato adottato in Gran Bretagna per protestare contro le misure di austerità del governo contro le persone disabili. 

-IL FULMINE RIPETUTO 

*Le linee diagonali sono state utilizzate nelle bandiere delle ex-colonie per rappresentare la liberazione dalle potenze coloniali. Questo fa riferimento al modo in cui spesso le esistenze delle persone con disabilità sono state “colonizzate” da istituzioni mediche, religiose o educative. Infatti ancora oggi molto spesso per discutere di tematiche che concernono la disabilità non vengono coinvolte direttamente persone con disabilità. 

*La forma a zigzag rappresenta il modo in cui le persone con disabilità devono continuamente navigare intorno alle barriere strutturali e attitudinali erette nella società “normotipizzata” e l’approccio che si deve avere, creativo ed ingegnoso, per riuscire a superare ed adattare problemi di ogni giorno. 

I COLORI 

I colori rappresentano le varie tipologie di disabilità. 

Blu: disabilità mentale

Giallo: la neurodiversità 

Bianco: disabilità invisibile e/o non diagnosticata 

Rosso: disabilità fisica 

Verde: disabilità sensoriale

Questa moltitudine di colori, che sono quelli presenti nelle bandiere nazionali, vuole rappresentare una comunità transnazionale, globale che unisca chiunque nel mondo piuttosto che una specifica regione geografica o una tipologia di governo. 

LA VERSIONE INCLUSIVA LGBT+ E ALTRI MOVIMENTI 

Nel 2020 è stata creata la versione inclusiva della Disability Pride Flag per riuscire a creare una bandiera più intersezionale possibile. 

Questa bandiera non vuole sostituire le bandiere indipendenti precedenti che rappresentano le comunità. Vuole essere una visione più inclusiva possibile per permettere anche a chi normalmente si vede parzialmente escluso di rivedersi completamente in un unica bandiera. 

Il punto di questo nuovo layout è infatti quello di includere le persone con disabilità nella conversazione intersezionale e richiamare l’attenzione sulla frequente esclusione di questa categoria di persone. 

Nell’intenzione non si vuole imporre a nessuno e a nessuna categoria questa bandiera ma fornire un’alternativa possibile e completa. 

IL SIGNIFICATO DEI COLORI

Lato superiore sinistro – strisce in bianco, rosa e blu: persone transgender con disabilità 

In basso a sinistra – strisce in marrone e nero: persone di tutte le etnie con disabilità 

Lato destro – strisce in rosso, arancione, giallo, verde, blu, viola: persone LGBT+ con disabilità 

Diagonalmente da sinistra a destra – strisce a zigzag lungo il centro in blu, giallo, bianco, rosso e verde: Disability pride flag 

Immagine

FONTI 

https://nationallgbtpeoplewithdisabilitiesday.wordpress.com/disability-pride-flags/

https://en.wikipedia.org/wiki/File:Disability_Pride_Flag_Ann_Magill_copyrights_waived.svg
https://www.alsc.ala.org/blog/2021/07/disabilitypridemonth/

Lascia un commento