Disturbi del comportamento alimentare: curarsi con la fotografia

Lo scatto di una fotografia permette di imprimere su carta un attimo irripetibile, un “qui e ora”, un momento che attesti l’esistenza di qualcosa o di qualcunǝ. Grazie alla recente scoperta della valenza terapeutica della fotografia, l’idea di immagine corporea che abbiamo di noi stessɜ e del mondo può cambiare, accettarsi e/o modificarsi, in un ambito che mette insieme arte e psicologia cercando un perfetto equilibrio tra mente e corpo.

Continua a leggereDisturbi del comportamento alimentare: curarsi con la fotografia

Di che colore è il tuo vuoto interiore?

“Oggi pomeriggio sono rimasto a letto per due ore in uno stato di annientamento simile alla depressione e a non so che altro: ho meditato sul Vuoto e ho rischiato di farne l’esperienza.” Emil Cioran Ecco una guida pratica per iniziare a prendere contatto con il tuo vuoto interiore.

Continua a leggereDi che colore è il tuo vuoto interiore?

Come si racconta un’emozione?

Come si fa a raccontare un’emozione? Che potere ha la scrittura a proposito di blocchi e disagi emotivi? Scrivere e riscrivere può avere un riscontro positivo nella vita quotidiana? All’interno dell’articolo troverete alcune attività per iniziare a raccontarsi.

Continua a leggereCome si racconta un’emozione?

7 modi per prendersi cura di sè

Quante volte ti capita di dedicare molto tempo al lavoro, al prenderti cura dз altrз, al riempire le giornate di impegni e continuare a sentirti insoddisfattə e senza energie? Quando parliamo di cura, parliamo di coraggio.. Il coraggio di prendersi cura di sé, dal latino coratum= cuore. Ecco una guida pratica per iniziare a prenderti cura di te stessə!

Continua a leggere7 modi per prendersi cura di sè

Un film d’animazione che dovresti guardare…Encanto

L’importanza dell’imperfezione rende umani e l’importanza di narrare una storia imperfetta è un utile espediente per divulgare un concetto molto semplice ma di difficile accettazione: la perfezione non esiste. Il nucleo familiare è il primo nido in cui la mente də bambinə si sviluppa insieme ad un bagaglio emozionale e comportamentale. In una famiglia in cui la perfezione viene praticata in maniera ossessiva, lз componenti svilupperanno un pensiero per cui essere perfettamente integratз nelle regole e nei costrutti è più importante che essere felici. Viviamo in una società in cui essere perfettз è costantemente ribadito in modo compulsivo sulle piattaforme digitali e questo ci porta a dimenticare che la sola cosa importante è ciò che ci rende umani. Se non avete ancora visto il film, provate a guardarlo tenendo in considerazione i punti di questa narrazione, se lo avete già visto vi invito a ri-guardarlo in questa nuova prospettiva.

Continua a leggereUn film d’animazione che dovresti guardare…Encanto

Cucire per conoscersi

"Nonna, cosa si fa se si è disperatз?" "Si cuce, bambina mia. A mano, lentamente. Gustandosi ogni onda creata con le proprie dita." "Cucire fa allontanare la disperazione?" "No. Cucendo tu la decori. La guardi in faccia. L'affronti. Le dai forma. L'attraversi. E vai oltre." "Davvero è così potente cucire a mano?" "Certo cara. La gente non cuce più e per questo è disperata. Le sarte sanno che con ago e filo puoi affrontare qualsiasi situazione buia riuscendo anche a creare dei meravigliosi capolavori. Mentre muovi le tue mani è come se muovessi la tua anima in modo creativo. Se ti lasci trasportare dal ritmo ripetitivo del rammendo e del ricamo, entri in un vero e proprio stato meditativo. Riesci a raggiungere altri mondi. Ed il groviglio di fili emotivi dentro di te si ammorbidisce. Senza fare null'altro." "Cosa s'impara cucendo?" “Ad affrontare ogni punto. E basta. Senza pensare al punto successivo. Ci si focalizza sul punto presente, ad ogni cucitura. Che poi è quello che ci sfugge nella vita quotidiana. Siamo disperatз perché pensiamo sempre al futuro. E così facendo il ricamo diviene disarmonico, confuso, poco curato." "Sì, ma nonna... le preoccupazioni e le paure come si fanno a vincere con il cucito?" "Bambina mia… non le devi vincere. Le devi solo accogliere e comprendere. Cucendo tessi la trama della tua vita con le tue mani, sei tu a creare l'abito adatto a te stessa. Cucendo ti colleghi a quel filo sottilissimo che appartiene a tutta l'umanità e ai suoi misteri. Cucendo ti trasformi in un ragno che tesse la sua ragnatela raccontando silenziosamente al mondo tutti i segreti della vita. Intrecciando i fili intrecci i tuoi pensieri, le tue emozioni. E ti colleghi al divino che è in te e che tiene in mano l'inizio del filo." Elena Bernabè

Continua a leggereCucire per conoscersi

Un film d’animazione che dovresti guardare…

Nell'ultimo film della trilogia di Kung Fu Panda, il maestro Shifu rivolge a Po queste parole: “Io non cerco di trasformare te in me, io cerco di trasformare te in te”. Po inizialmente non comprende il messaggio del suo mentore, eppure qualcosa in lui inizia a muoversi verso la scoperta dell'energia interiore. Un po' come Shifu fa con Po, il cinema fa con noi. I film d'animazione non sono film per “bambinз”, sono film dedicati ad un mondo interiore con cui oggi è sempre più difficile entrare in contatto. Tramite l'utilizzo di uno strumento artistico quale il cinema, arrivano messaggi che l'Io decodifica e interiorizza. Studi neuroscientifici di tutto il mondo spiegano e affermano quanto la cinematerapia sia oggi un mezzo particolarmente valido per l'educazione emozionale e l'intelligenza emotiva.

Continua a leggereUn film d’animazione che dovresti guardare…