You are currently viewing La Scozia del progresso

La Scozia del progresso

Mentre in Italia si discute continuamente di Tampon Tax, assorbenti con l’iva al 22% e di una legge contro l’omotransfobia, in Scozia non si perde tempo. 

Nonostante in Scozia gli assorbenti fossero già gratuiti nelle scuole e nelle università, lo scorso 25 febbraio il parlamento scozzese ha approvato un testo di legge chiamato “Period products (free provision) Scotland bill”.

Questa legge prevede un investimento di circa 28 milioni di euro, per rendere gratuiti i prodotti per l’igiene mestruale in luoghi pubblici, come farmacie, club giovanili e centri di aggregazione, per tutte le donne che dovessero necessitarne.

Una notizia che scalda il cuore. 

Come se questa notizia già non fosse abbastanza, la Scozia recentemente ha fatto anche un altro passo avanti verso il progresso e l’inclusione.

La Scozia sarà la prima nazione al mondo ad inserire nel curriculum scolastico la storia dei movimenti e delle lotte per i diritti delle donne lesbiche, degli uomini gay, dei bisessuali e dei transessuali.

Il ministro dell’istruzione John Swinney ha dichiarato

“La Scozia è già considerata come una delle nazioni più progressiste in materia di diritti Lgbt. È dunque un piacere per noi annunciare che il nostro sarà il primo paese al mondo ad introdurre nelle scuole un programma specifico di educazione all’inclusione. Il nostro sistema – ha aggiunto – ha il dovere di consentire a ciascuno di raggiungere il massimo del proprio potenziale. È per questo che il programma deve presentare lo stesso livello di diversità che è presente nei giovani che studiano nelle nostre scuole”. 

Questo non sarà un corso facoltativo.

Gli studenti non potranno decidere se frequentarlo o meno perchè avrà la stessa dignità e lo stesso peso nel curriculum di un corso di inglese o di matematica

Queste notizie fantastiche ci emozionano molto.

La società finalmente, anche se lentamente, sta cambiando. Ci stiamo avviando verso un mondo sempre più inclusivo, che rispetta le necessità ed i diritti di tutti.

La Scozia ha stabilito un esempio, ora tocca a noi riuscire a seguire questo grande esempio e aiutare anche il nostro paese a diventare un paese del progresso! 

Fonti:

http://sesso.blogautore.espresso.repubblica.it/2020/04/10/la-%E2%80%9Cperiod-poverty%E2%80%9D-e-la-risposta-scozzese/

https://www.lifegate.it/scozia-diritti-lgbt-scuola

https://www.theguardian.com/education/2018/nov/09/scotland-first-country-approve-lgbti-school-lessons

Lascia un commento