You are currently viewing Cosa sono i conflitti ambientali?

Cosa sono i conflitti ambientali?

Si parla di “conflitto ambientale” quando si genera un conflitto tra diverse parti della società intorno a cause di carattere ambientale.

I conflitti ambientali vedono, generalmente, contrapposte due fazioni che si contendono l’uso di una risorsa o una specifica parte di territorio. 

Ad esempio si generano conflitti ambientali in cui una parte lotta per impedire alle autorità o a privati di sfruttare una determinata risorsa o di avviare un progetto infrastrutturale che devasterebbe il territorio.

Un conflitto ambientale implica un discorso su salute, diritti, beni comuni, tutela dell’ecosistema, sfruttamento, estrattivismo.

Si parla di “conflitto ambientale” quando si verificano questi due fattori:

  • una risorsa ambientale (ad esempio l’acqua, l’aria, il suolo, etc), prima disponibile, viene ridotta o ne viene peggiorata la qualità
  • una parte della società civile si mobilita per difendere l’ambiente

I conflitti ambientali sono quindi dei conflitti sociali, a volte armati, che vedono contrapposte le comunità danneggiate e i governi, spesso complici di multinazionali o altri soggetti privati. 

Vediamo alcuni esempi specifici di conflitto ambientale.

ESTRAZIONE DI MINERALI e CONSUMO DI SUOLO: Spesso per assicurarsi territori particolarmente ricchi di minerali (ad esempio il ferro, nichel, cobalto) privati o industrie cercano di assicurarsi la proprietà sui territori interessati. 

INFRASTRUTTURE: La costruzione di progetti infrastrutturali (ponti, ferrovie, dighe) spesso impatta il territorio dal punto di vista ambientale e comporta danni alle comunità circostanti. Per questo intorno a questi “mega progetti” si sviluppano numerosi conflitti sociali. Un esempio vicino a noi è il Movimento NoTav in Italia. Ma ce ne sono in tutto il mondo: ad esempio dighe, ferrovie o porti in Messico, Argentina, Cile, Colombia, Bolivia.

GESTIONE DELL’ACQUA e INQUINAMENTO: Uno dei conflitti di portata globale è quello intorno all’acqua. Dove l’acqua pubblica viene privatizzata, dove l’approvvigionamento di acqua viene tagliato, dove fiumi e falde acquifere vengono inquinati…Si sviluppano conflitti Esempio: in India.

ENERGIA E FOSSILI: Si verificano conflitti anche intorno allo stabilimento di centrali elettriche o nucleari, per l’impatto sull’ambiente e sulla comunità. Oppure il conflitto si verifica intorno a miniere e centrali a carbone che non vengono riconvertite. Informarsi sui conflitti ambientali in corso – vicini o lontani da noi – permette di capire le implicazioni del sistema in cui viviamo. Analizzare le risposte dei movimenti ambientali ci offre invece uno sguardo sulle alternative di gestione del territorio.

FONTI

Lascia un commento